Post

L'arancione fruttato

Immagine
L'arancione è il colore   che si ottiene mescolando   il rosso e il giallo primari in parti uguali. Questo colore di partenza si può modificare aggiungendo una porzione superiore di uno dei due colori primari. Il giallo-arancione sarà quindi realizzato mischiando due parti di giallo e una di rosso, mentre il   rosso-arancione sarà costituito da due parti di rosso e una di giallo. Ovviamente si possono ulteriormente variare queste due tonalità di colore variando la luminosità o la saturazione del colore di partenza. In questa piattaforma   ( https://www.hisour.com/ ),   ho trovato una pagina molto interessante sulle sfumature del colore arancione. Cliccando su questo link https://www.hisour.com/shades-of-orange-23773/   trovate il post in inglese , ma in alto a destra nella pagina del sito HiSoUr potete scegliere la lingua di lettura italiana. Tra i colori arancioni che cita c’è la frusta papaya che è una pallida sfumatura arancione. Questo colore sarebbe il colore   che

L'arancio che non aveva nome

Immagine
L'arancio secondo Johannes Itten nel suo Arte del colore , risulta " Come composto di giallo e di rosso e costituisce il fuoco della massima attività luminosa. (...) mescolato con il bianco perde ogni carattere, offuscato con il nero piomba in un bruno smorto e insignificante. Da questo bruno schiarito nascono sereni toni del beige, emananti una benefica atmosfera. ( *pag.89) Wassily Kandinsky ne Lo spirituale nell'arte   riteneva l'arancione "come un uomo sicuro della sua forza, che dà un'idea di salute. Il suo suono sembra quello di una campana che invita all'Angelus, o di un robusto contralto, o di una viola che esegue un largo (** pag.71) Diceva anche che l'arancione "è come un rosso  avvicinato all'umanità dal giallo" (*** pag. 28) L'arancio è collegato alla fertilità, al tramonto, alla brace. Ha un carattere morbido, festoso, gioioso, tenero, asciutto, caldo e brillante. Ha un significato di piacere, godimento, gioia, sollievo

Intervista al viola

Immagine
Così come avevo intervistato il giallo (trovate "l'intervista" qui ) oggi intervisterò il viola. Attraverso la cosiddetta regola delle 5 W iniziali di Who, What, Where, When, Why , proverò a farvi conoscere qualche curiosità in più legata a questo colore WHO - Chi?   Giulio Cesare  decretò che a nessun altro tranne a lui fosse concesso di indossarlo. Infatti furono i romani a fare di questo colore uno status symbol. Elisabetta I vestì di viola il giorno della sua incoronazione e anche la sua bara fu avvolta con un tessuto di velluto viola. (*) Il colore viola era amato anche dalla regina Vittoria e la tonalità da lei amata la si ritrova ancora nel brand Liberty, il prestigioso magazzino londinese di thè, stoffe e saponi. WHAT- Che cosa? Che cosa indossare se volete dare l'impressione di una consapevolezza spirituale? Sicuramente il viola! Ma attenzione, troppo viola  può dare anche la sensazione di troppa introspezione. WHEN – Quando? Quando viene utilizzato il

Il viola moscone

Immagine
  Anche per il colore viola così come avevo già fatto per il colore blu utilizzerò, per raccontarvi di qualche viola che si può trovare in natura,  il manoscritto di Patrick Syme sulla nomenclatura dei colori di cui avevo già iniziato a parlare nel post  che trovate cliccando qui .   Secondo il manoscritto di Syme del 1821 che riprende e perfeziona il lavoro sulla nomenclatura dei colori di Abraham Gottlob Werner , eminente geologo tedesco il tra i tanti viola che si possono trovare in natura possiamo trovare : Bluish Lilac Purple ,  un viola chiaro bluastro e bianco. In natura lo si può trovare come colore del maschio della Libellula Depressa , nel piccolo fiore Lilla blu  oppure come colore della pietra Lepidolite.   Bluish Purple , un viola blu composto in parti uguali da Blu di Prussia e Rosso Carminio.   In natura lo si può trovare nella farfalla Blu Azzurra chiamata Papilio Argeotus.   Violet Purple è un blu viola composto da Blu di Prussia mescolato con il rosso e una part

Il viola colore dei fiori

Immagine
    Mi piace iniziare questo post citando una frase di Josef Albers tratta dal suo libro Interazione del colore: “Se si dice "rosso" (il nome di un colore) e ci sono cinquanta persone che ascoltano, ci si può tranquillamente aspettare che abbiano in mente cinquanta tipi di rosso. E si può essere sicuri che tutti questi rossi saranno molto diversi.” (pag 17) Penso che con il viola questa frase sarebbe ancora più efficace. Come ben viene citato da Kassia St. Clair nel suo interessantissimo libro : Atlante sentimentale dei colori edito da Utet   : tutta la potenza del viola è ben rappresentata da due sfumature : Il porpora di Tiro e Il Malva. E già con queste due tonalità si riesce a comprendere come sia difficile definire il viola. In quanto il porpora potrebbe anche definirsi un colore appartenente al gruppo dei rossi. Per noi italiani il porpora è un rosso, per gli inglesi un viola. L'inglese purple ( purpre in antico inglese) – spiega St Clair – deriva dalla pur

Il viola silenzioso

Immagine
Il viola è considerato un colore silenzioso.  Muta facilmente la sua simbologia muovendosi tra il rosso e il blu e si può dire che parte dei suoi significati simbolici derivino dal fatto che riflette pochissimo la luce. Il primo colore viola venne prodotto utilizzando muco dei murici, chiocciole di mare. Occorrevano circa dodicimila chiocciole per generarne poco più   di un grammo. Proprio per questo motivo, essendo un colore prodotto in modo così laborioso   e costoso, arrivò   a simboleggiare le classi superiori e il potere. Nella religione Cristiana è legato al pentimento ed al raccoglimento . I   colori che lo compongono, il rosso e il   blu, rappresentano, come abbiamo visto nei precedenti post,   la saggezza e l’amore.   È anche un colore ecclesiale che si usa esporre o indossare durante il periodo dell’ Avvento e della Quaresima. È un colore molto particolare, trasmette regalità, mistero e in un qualche modo saggezza, è   anche il colore della metamorfosi, del mistero,

Il difficile viola

Immagine
  I nomi più comuni per indicare il colore viola sono: lavanda, malva, melanzana, lilla, prugna erica. Il colore viola prende il nome dal fiore omonimo dello stesso colore che il nome cita. Il colore viola viene a volte citato impropriamente con la parola violetto , che è   invece utilizzato per indicare il colore puro presente nello spettro elettromagnetico della luce visibile . Nella scala dei colori   pigmenti, usati in pittura, il viola è definito secondario in quanto   mescolanza del blu e del rosso. Per comporre un viola bisogna che il rosso non contenga del giallo, come ad esempio il rosso scarlatto che è una tonalità di rosso determinata da una piccola componente di giallo. Lo scarlatto tende infatti lievemente all'arancione, e se mischiato al blu dona marroni molto interessanti, ma non viola sicuramente. Stessa cosa può accadere con blu turchese tendente al verde e quindi con del giallo al suo interno. I colori migliori per creare un viola acceso sono il colore m